DIFFERENZE NELLE ARMI E NEI MODI DI TIRARE


I Tiratori possono essere tutti bravi nel fare centro; però il modo di mirare, l'arma e sopratutto il tipo di bersaglio fanno la differenza e il tiratore può tranquillamente essere spiazzato mancando così clamorosamente il bersaglio.
Questo dipende da molti fattori la gran parte dei quali è data dal tipo di arma usata e dal bersaglio (mobile o statico), oltre a questo vi è anche la diversità di calcolo nel puntamento (tiro lontano o vicino); qui di seguito sono specificati alcuni dei motivi che comportano sostanzialmente queste differenze.



IL CACCIATORE
Non esiste un unico tipo di cacciatore, ma ve ne sono due: cacciatore di grosse prede ( es. ungulati) con carabina e cacciatore di uccellagione e piccoli mammiferi con fucile a canna liscia.


Il cacciatore di ungulati usando carabine a palla asciutta, è abile nel colpire bersagli anche lontani a volte in movimento e pertanto affina una mira precisa, calcolando anche l'alzo giusto e l'anticipo e pertanto è in grado di valutare le distanze anche senza l'ausilio di telemetri laser.

Questo tipo di tiratore avrebbe difficoltà a svolgere un'attività venatoria di uccellagione con un fucile a canna liscia, proprio per la diversità di arma e di puntamento, ma potrebbe con l'allenamento anche fare la caccia con armi a canna liscia, o qualificarsi come tiratore scelto.

Il cacciatore itinerante usando fucili a canna liscia con cartucce spezzate ha più margine di mira, però deve calcolare lo spostamento più o meno veloce della preda e ciò necessita una valutazione rapida e il giusto anticipo nella mira.
Anche in questo caso il cacciatore si troverebbe spiazzato se dovesse imbracciare una carabina per la caccia agli ungulati, a causa della diversità nel modo di intercettare la preda, ma con un po' di esercizio avrebbe la possibilità di esercitare entrambi i tipi di caccia.



IL TIRATORE SCELTO
Generalmente il tiratore scelto lo si trova in ambito militare; questi tiratori si possono dividere in due gruppi.
Tiratori con arma lunga facenti parte dell'esercito, ai quali è riconosciuta questa qualifica dopo aver partecipato ad azioni in terreno di vera guerra.
Questi tiratori non sono sniper (cecchini), ma sono particolarmente dotati nel mirare e centrare bersagli a distanze mediolunghe sui 200-300 metri; praticamente tiro da trincea con nemico in avanzamento.
Però con l'allenamento non si troverebbero in difficoltà ad acquisire la qualifica di sniper per il motivo che i tiri sono praticamente molto simili e a fare la differenza è solamente l'arma meno potente.


LO SNIPER (cecchino o franco tiratore)
Curiosità storica: il termine "cecchino" deriva da Cecco Beppe, soprannome con cui era noto, fin dal periodo del Regno Lombardo-Veneto, l'imperatore Francesco Giuseppe I d'Asburgo.

La qualifica di cecchino veniva data preferibilmente a soggetti ciechi da un'occhio; il motivo ha un riscontro logico e provato in campo: un soggetto che vede solamente da un occhio ha una vista diversa in quanto la sua visione è dritta; è per questo motivo che un tiratore che ci vede da entrambi gli occhi ne chiude uno per mirare, ma non ottiene lo stesso risultato di chi è cieco da un occhio, in quanto di norma non è abituato a guardare con un'occhio solo; invece il monocolo ha sempre questo modo di vedere e pertanto è molto facilitato nel fare centro.

Gli sniper si trovano prevalentemente nei corpi speciali, proprio per l'abilità nei tiri a lunga distanza con fucili potenti; essi non devono perdere la mano cambiando l'arma, altrimenti perderebbero la capacità di valutazione delle distanze e tornerebbe loro contro nel fare i loro compiti.
In campo militare (esercito), sono equipaggiati con fucili a lunga gittata dotati di ottica (Barrett M95 o M82 calibro 50).

La squadra è composta solamente da due uomini: uno è lo Sniper l'altro è l'Osservatore.

Oltre alle capacità indiscusse di ottima mira e calcolo delle distanze, lo sniper deve essere in grado di mimetizzarsi, di rimanere per lungo tempo immobile senza subire traumi psichici dovuti allo stress dell'attesa combinato con la consapevolezza di essere in grande pericolo e per ultima cosa molto importante, deve pianificare la missione, studiando la morfologia del terreno d'azione, l'appostamento utile al tiro e la capacità di mimetismo occultando all'avversario nel modo migliore la sua presenza.

L'osservatore si deve posizionare nelle immediate vicinanze dello sniper, questo per potergli dare indicazioni precise di quello che sta capitando intorno, visto che lo sniper è concentrato esclusivamente sul bersaglio.
Il compito dell'osservatore è anche di rimanere in contatto con i mezzi di recupero una volta compiuta l'azione, recupero che generalmente avviene con mezzi aerei (elicottero).
Come si può notare il tutto deve essere combinato con scrupolosa attenzione garantendo sia allo sniper che all'osservatore la massima sicurezza, perché terminata l'azione, sicuramente avverrà il contrattacco del nemico e pertanto l'abbandono della postazione deve avvenire nel tempo più rapido possibile.
Per ottenere tutto questo lo sniper se in presenza di più bersagli da abbattere non deve sbagliare il colpo, altrimenti verrebbe intercettata la sua postazione e di conseguenza potrebbe essere annientato o peggio fatto prigioniero con tutto quello che ne consegue.



Se volete immedesimarvi (o quasi) nelle sensazioni che prova uno Sniper e vedere se riuscite a non farvi ammazzare, qui sotto vi è un gioco divertente di abilità nello scovare i bersagli.
Quando riuscite a uccidere tutti i nemici in un settore, automaticamente passerete a un altro settore, fino a completare la missione.
I primi da uccidere sono gli sniper avversari e i soldati armati, così si prolunga il tempo; in bocca al lupo!!

Tasti utili: la barra spaziatrice consente allo sniper di mirare e sparare, ripremendola si ha la visione del settore, premendo M si ha la visione del settore delineato e mette il gioco in pausa.







Nel Mirino non aderisce a campagne pubblicitarie e non ha alcun interesse a far comparire sul tuo browser banner pubblicitari e pop-up automatici; se ne vedi, sappi che non è per nostra volontà.
Blocca la pubblicità sul tuo browser
Non sai come eliminare qualsiasi pubblicità automatica dal tuo browser? Scoprilo cliccando sul lucchetto.




                                                                                                      Sito aggiornato a