CAUSE D'ESPLOSIONE DELLE ARMI AD AVANCARICA

Ua premessa sulle armi ad avancarica originali:
Oltre alla necessità ad avere il Porto d'Armi sia per l'acquisto che per l'uso delle armi ad avancarica Storiche, Antiche e Rare, è vivamente sconsigliato l'uso delle stesse, siano esse a miccia, ad acciarino o a luminello; questo perché, senza una preventiva verifica approfondita dal Banco di Prova, non è possibile sapere se gli organi di accensione sono ancora integri in tutti i particolari ; la corrosione del tempo dovuta alla polvere nera, la quale contiene una percentuale di zolfo, potrebbe aver causato un indebolimento di tutta la meccanica, compresa anche la canna, che presentando corrosioni al suo interno non permette più uno scivolamento ottimale del proiettile, facendo così aumentare la pressione dovuta alla combustione della polvere con conseguente possibilità della rottura el'esplosione dell'arma stessa.

Le riproduzioni delle armi ad avancarica:
Parlando invece di riproduzioni di fucili o pistole ad avancarica, sia a miccia, a pietra focaia o a luminello, la loro sicurezza è provata dal collaudo a pressione fatto dal Banco di Prova di Gardone Valtrompia.
Pertanto se vengono rispettate le direttive del costruttore, che devono essere presenti nella confezione di ogni arma, non vi sono di certo pericoli.
In queste direttive vi è anche scritto che dopo l'uso bisogna procedere ad una perfetta pulizia dell'arma in tutte le sue parti, usando prodotti specifici e scovoli particolari per quanto riguarda la pulizia della canna e i canali di accensione.
ATTENZIONE Queste armi NON SONO considerate in alcun modo come ARMI SCENICHE; per saperne di più consulta la pagina relativa ai regolamenti cliccando QUI.

Caratteristiche e comportamenti della polvere nera:
La polvere nera è un'esplosivo deflagrante di prima categoria; la sua particolarità è data da un'accensione più lenta delle polveri infumi moderne, ma ha una maggior espansione di gas; si usava nelle miniere; bastava fare un foro, riempirlo per i 3 terzi di polvere nera e una volta infilata la miccia a contatto con la polvere si intasava il tutto con straccio e argilla pigiando con il calcatoio .
In questo modo nella deflagrazione i gas prodotti forzavano sull'ostruzione, ma non potendo sfogarsi procuravano la frammentazione laterale della roccia.



Pertanto nell'uso delle armi ad avancarica si deve tener ben presente di non creare queste condizioni che portano di certo all'arma le condizioni per diventare una mina.
Un'altra attenzione particolate si deve avere per la pulizia perfetta della canna dopo l'uso; la polvere nera contiene una percentuale di zolfo che con l'andar del tempo se non viene pulita e lubrificata dopo l'uso in modo corretto, l'interno della canna si corrode risultando ruvida.
Questa ruvidità della canna intralcia lo scorrimento del proiettile; se il proiettile rimane incastrato nella canna durante lo sparo l'arma esplode con gravissime conseguenze.

ATTENZIONE
Anche nel caso si usasse un'arma ad avancarica solo caricata a salve, non usare stracci per intasare la polvere, ma una semplice pallina di carta, altrimenti si potrebbe creare lo stesso problema di troppa pressione che farebbe esplodere l'arma creando allo stesso modo gravissime conseguenze.



Le riproduzioni di armi ad avancarica con accensione ad acciarino (pietra focaia).






Le riproduzioni di armi con accensione a percussione con luminello portante l'apparecchio d'innesco (capsulino).







Le riproduzioni di cannoncini con accensione a miccia.






Sono molto delicate nel loro caricamento, se queste vengono intasate in modo errato o caricate con eccessiva polvere, vi può essere una produzione di gas eccessiva che determina l,esplosione della parte bassa della canna e conseguente distacco del gruppo di accensione ; tutti questi congegni si trasformano in proiettili che colpiranno il tiratore in pieno volto e quello che gli sta accanto; inoltre questi pezzi potrebbero colpire anche altre persone nelle immediate vicinanze.



La quantità di polvere deve essere dosata in maniera giusta a seconda del calibro dell'arma.
Per determinare l'esatta quantità di polvere nera ci si deve attenere alle istruzioni che accompagnano la riproduzione dell'arma e aiutarsi con il dosatore automatico (fiaschetta o corno), che consente il dosaggio giusto della polvere senza errori.




Nel Mirino non aderisce a campagne pubblicitarie e non ha alcun interesse a far comparire sul tuo browser banner pubblicitari e pop-up automatici; se ne vedi, sappi che non è per nostra volontà.
Blocca la pubblicità sul tuo browser
Non sai come eliminare qualsiasi pubblicità automatica dal tuo browser? Scoprilo cliccando sul lucchetto.




                                                                                                      Sito aggiornato a