COME DIFENDERCI IN CASA E IN STRADA


Difendersi in casa
  • I ladri ormai non hanno più da tenervi d'occhio per sapere quando non ci siete o cosa avete in casa; ora consultano i social per sapere tutto su di voi; le vostre abitudini, quando siete in vacanza, cosa avete in casa, cosa avete comperato ecc.
    Specialmente quando siete in ferie o andate a trovare amici e continuate a dire o scrivere i fatti vostri sui social con WhatsApp, Facebook ecc. non sapete chi consulta o comunica con voi.
    Solamente le persone oneste usano questa telefonia in modo stupido, i ladri la usano intelligentemente e così sanno i fatti vostri in qualsiasi momento; pertanto poi non lamentatevi se vi trovate una visita sgradita.

  • La cosa principale per mettersi al riparo da intrusioni a sorpresa ed evitare scontri diretti sono le telecamere nei punti strategici sia esterni se si è in villetta, o all'interno degli appartamenti se in condominio; mettono in vantaggio l'aggredito e sono prova tangibile della tentata intrusione (leggere approfondimenti a lato pagina (L'importanza delle telecamere).

    Attenzione:
    se possibile non mettere in rete le vostre telecamere sia quelle esterne e specialmente quelle interne per visionarle con smartphone o simili ; gli hacker possono craccare le reti wireless con facilità e controllarvi le vostre telecamere; se messe in rete assicuratevi di cambiare la password data dal fornitore perchè estremamente vulnerabile.

    Oltre a non essere colti di sorpresa nel caso di intrusione sono anche un vantaggio legale che permetterà di rivedere il filmato con relativo sonoro che comprova come si è svolta l'aggressione; in questo modo il delinquente se attenta alla vostra incolumità fisica verrà ripresa l'eventuale reazione dell'aggredito specialmente se usa armi per difendersi, togliendo ogni dubbio sulla legittimità della difesa, sia che questa avvenga nelle adiacenze della proprietà che nell'interno dell'abitazione.
    Il delinquente non potrà accampare scuse raccontando balle, la scena ripresa lo inchioderà e sarà valida ai sensi di legge.

  • Se abitate in una casa singola togliete nome e cognome dal campanello, lasciate solo il numero civico; il postino vi troverà ugualmente, ma i malintenzionati in questo modo non possono sapere da quante persone è composta la famiglia e non vi possono magari chiamare per nome per trarvi in inganno.

  • Non tenere le luci esterne accese solo quando non ci siete, o le tenete sempre accese o sempre spente.
    I malviventi solitamente fanno diversi sopralluoghi prima del colpo, per capire le vostre abitudini e così sapranno con sicurezza che non ci siete perché vedono le luci accese.
    Ricordate che al buio non ci vede nessuno e perciò anche i malviventi sono impediti e se ci vogliono vedere sono costretti ad accendere una pila rendendosi visibili e un vicino potrebbe notarli e chiamare le Forze dell'Ordine.

  • Se avete un punto di osservazione sicuro sulla vostra proprietà mettete un faro che accenderete al momento e che illumini la parte interessata ma non voi, così voi vedrete, ma il delinquente non potrà vedervi, dandovi il tempo di prendere i provvedimenti del caso.
    Tenete presente che i lampioncini disseminati nel giardino abbagliano anche voi impedendovi la visuale.

  • Se la porta di ingresso ha uno spioncino normale senza il coperchietto, non accendete la luce interna, altrimenti il malvivente si accorgerà che vi è qualcuno in casa perché la luce traspare dallo spioncino stesso e potreste essere in pericolo.

  • Non aprite mai un cancello o porta, specialmente se a comando elettrico a distanza, prima di sapere chi vi è dall'altra parte.

  • Quando siete in casa tenete le porte di accesso chiuse, con la chiave inserita dall'interno, in modo che non si possa inserire dall'esterno un grimaldello con facilità; in caso di intrusione vi sarà di certo lo scasso e sarà un punto in vostro favore, sia perché vi darà tempo di reazione, sia per dimostrare l'intrusione forzata.

  • Tenete un telefonino a portata di mano.

  • Se sentite dei rumori sospetti al di fuori non uscite, raggiungete un punto che ritenete sicuro all'interno della casa e telefonate subito al 112, ma tenetevi pronti, se non avete armi provvedete a tenervi a portata di mano un estintore a polvere, è ottimo per scoraggiare e rendere innocuo e in fuga anche più di un intruso.

  • Se siete in presenza dell'aggressore non ditegli MAI che telefonate ai Carabinieri o che lo avete riconosciuto; questo lo renderà solamente più aggressivo a vostro discapito.
    Purtroppo in questo caso l'aggressione è già in atto, questo può essere stato un caso o un vostro errore di valutazione, magari avete aperto la porta proprio nel momento meno opportuno, o ancora per il troppo rumore in casa; televisione o radio a volume troppo alto, bambini o adulti troppo chiassosi, questo ha impedito di sentire forzare la finestra o la porta, oppure avete dimenticato di chiudere la porta d'ingresso.
    Questi sono errori assolutamente da evitare che quasi sempre causano gravissime aggressioni molte volte mortali per l'aggredito e tutto per una semplice disattenzione.

  • Se improvvisamente manca la corrente elettrica e il vostro contatore è all'esterno dell'abitazione, prendete in considerazione la possibilità che qualche malintenzionato sia entrato nella vostra proprietà e abbia tolto la corrente sapendo che così uscirete per controllare e per lui sarà un gioco da ragazzi aggredirvi; molte volte nelle cosiddette "rapine in villa" hanno usato questo strattagemma; questo sistema è stato usato anche dagli assassini del piccolo Tommaso Onofri per poter entrare in casa.
    Pertanto non uscite e non accendete pile o simili, rimanete al buio e in silenzio e se possedete un'arma tenetela con voi e pronta all'uso.
    Aspettate in un luogo della casa dove potete essere nascosti e al sicuro solo allora telefonate alle Forze dell'Ordine.
    Se l'intrusione avviene, avrete l'elemento sorpresa dalla vostra parte; non sprecatelo.



Difendersi in strada

Per strada le cose cambiano perché a pochi è concesso il Porto d'Armi Proprio; in Italia non basta per ottenerlo dire che ci si sente seriamente minacciati di morte, anche se oggi si è costantemente a rischio sia di aggressioni comuni, sia per atti di terrorismo.

Per prima cosa dobbiamo quindi prendere le precauzioni necessarie per evitare una possibile aggressione, vigilando costantemente su tutto quello che ci sta intorno e frequentando il meno possibile luoghi troppo affollati.
  • Per strada non usate le cuffiette per sentire musica: vi impediscono di tenere le orecchie ben tese a quello che vi capita intorno, specialmente se andate a correre nei parchi di notte (cosa che sarebbe meglio non fare); evitate anche i sottopassi pedonali poco affollati.

  • Evitate l'uscita solitaria di notte e non permettetela neanche ai vostri ragazzi.

  • In auto tenete le portiere bloccate.

  • I più in pericolo sono i pendolari i quali usando i mezzi pubblici talvolta sono costretti fare lunghi percorsi a piedi per rincasare; tenete anche d'occhio se sul mezzo pubblico qualcuno vi guarda insistentemente, se in treno una persona vi segue quando cambiate vagone e si appresta a scendere quando lo fate voi; in questi casi nel dubbio rimanete sul mezzo pubblico, non scendete, telefonate a casa e fatevi venire a prendere ad una fermata che concorderete, la prudenza non è mai troppa.

  • Le donne dovrebbero fare molta attenzione, soprattutto in treno e in metropolitana, evitando di rimanere da sole in un vagone; se gli altri passeggeri sono già scesi, spostatevi subito in un vagone dove c'è ancora gente.

  • Diffidate sempre dei passaggi offerti da chi non conoscete bene (se non li chiedete è meglio) e considerate che è già un rischio farlo con chi conoscete, fosse anche il vicino di casa (i fatti di cronaca insegnano).

  • Se qualcuno vi vuole fermare mentre siete in auto non scendete, tenete le portiere bloccate e i finestrini chiusi e sinceratevi bene di quello che sta capitando; se siete costretti a fermarvi perché lo sconosciuto vi si para davanti, non spegnete il motore e ingranate la marcia: se la persona che vi ha fermato tenta di aprire la portiera, date gas e allontanatevi; è molto facile che non avesse buoni intenzioni.

  • Se vi fermano per chiedervi indicazioni, non abbassate completamente il finestrino; il vetro abbassato di 3 dita permette già di sentire e farsi sentire e siete più in sicurezza

  • Se vedete un incidente stradale di notte, se siete soli non fermatevi mai prima dell'incidente; dopo averlo superato basta una telefonata per non incorrere eventualmente nell'omissione di soccorso, ma nel caso fosse un finto incidente potrete ancora fuggire senza essere impediti, oltretutto passando vicino all'incidente stesso è più facile capire di cosa si tratta realmente e ci si mette anche al riparo da possibili tamponamenti.

  • I cancelli elettrici hanno il pro e il contro; quando siete in uscita sinceratevi della loro chiusura prima di andarvene; quando siete in entrata non fatelo aprire prima di essere in vista totale del cancello.

  • Se siete a piedi e state rientrando non abbiate fretta di prendere le chiavi in mano, sinceratevi che non vi sia nessuno nei pressi del cancello e solo allora tiratele fuori e aprite.
    Questa precauzione è necessaria, se c'è una persona a voi sconosciuta che vi attende nei pressi del vostro cancello, non avendo le chiavi in mano, potrete sempre far finta di niente e tirar dritto, così eviterete un'intrusione non desiderata; una volta al sicuro fate una telefonata a casa o a un vicino disponibile o una persona di vostra fiducia, spiegandone il motivo e vi potrà aiutare a non essere soli.
    Ricordate che non dovete suonare il campanello di casa vostra, altrimenti se il cancello ha l'apertura elettrica qualcuno vi apre e siete fottuti.





Nel Mirino non aderisce a campagne pubblicitarie e non ha alcun interesse a far comparire sul tuo browser banner pubblicitari e pop-up automatici; se ne vedi, sappi che non è per nostra volontà.
Blocca la pubblicità sul tuo browser
Non sai come eliminare qualsiasi pubblicità automatica dal tuo browser? Scoprilo cliccando sul lucchetto.




PAGINE UTILI IN QUESTO SITO

LEGITTIMA DIFESA

L'IMPORTANZA DELLE TELECAMERE





Questi filmati evidenziano l'utilità delle telecamere se si è in casa e pertanto a rischio di aggressioni improvvise, in modo da avere il controllo di tutto il perimetro della casa senza essere visti; questo garantisce di non avere uno scontro sia diretto che imprevisto con il malvivente senza essere preparati e nello stesso tempo la possibilità dell'elemento sorpresa sempre a nostro favore; oltre a una testimonianza tangibile nel caso di legittima difesa.

Un consiglio prezioso

Non ha importanza se nel filmato si riconoscono o meno i ladri (tanto anche avessero il nome scritto sulla maglietta non li prenderebbero lo stesso), l'importante è che vengano ripresi nel loro tentativo di intrusione e questo sia dimostrabile.
Si raccomanda pertanto di conservare il filmato trasferendolo nel computer, portatene una copia ai Carabinieri e fatevi fare un verbale di acquisizione e conservatelo.
Questo comprova che il ladro avendo desistito dall'intrusione il proprietario non ha dovuto intervenire in nessun modo, dimostrando che si è rispettata l'attuale legge sulla legittima difesa.
Un domani che per disgrazia avvenga che il proprietario debba difendersi anche con le armi perchè aggredito, potrà sempre dimostrare grazie ai filmati precedenti e al verbale di acquisizione che finchè non vi è stato necessità nel difendersi il suo comportamento è sempre stato corretto.
Imparate a strumentalizzare gli eventi come fanno i politici e vincerete non solo le battaglie ma anche le guerre.

I dissuasori passivi anche inventati e autocostruiti offrono molte possibilità; più sono fantasiosi più funzionano, l'imprevedibilità non piace a nessuno tantomeno ai delinquenti.

                                                                                                      Sito aggiornato a