COME CONSERVARE LE ARMI SE NON VENGONO USATE


La conservazione delle armi è una cosa molto importante.
Quando le armi non vengono usate per lungo tempo richiedono trattamenti particolari.
Molti sbagliatamente le avvolgono in stracci imbevuti d'olio, oliano l'interno delle canne e poi le tappano con uno straccio o tappi di sughero (non stiamo preparando il tonno sott'olio); in questo modo quando dopo un anno o più ritirano fuori le armi le trovano arrugginite o non usabili perché bloccate.





La Bernardelli cal. 6,35 qui a fianco è del 1948 ed è perfettamente funzionante e ben tenuta.








Immaginate se le armerie militari si trovassero la brutta sorpresa di armi arrugginite, sarebbe veramente un grave problema, specialmente se dovessero essere usate subito.
Negli anni 60-70 se un militare non ripuliva a dovere l'arma rischiava il famoso C.P.R. (Consegna Punizione di Rigore); questa prolungava il congedo di tanti giorni quanti quelli scontati in punizione.



Ma vediamo ora quali sono le accortezze fondamentali per conservare bene le armi:
  • Se ci troviamo nella stagione estiva e abbiamo le mani sudate usiamo un paio di guanti in tela morbida e pulita; il sudore fa arrugginire il metallo.
  • Se andiamo a caccia quando fa freddo al ritorno prima di pulire l'arma aspettiamo che abbia preso la temperatura ambiente; la differenza di temperatura crea condensa e la pulizia delle canne risulterebbe inutile.
  • Smontare completamente l'arma in tutte le sue parti, comprese le molle.
  • Ripulire con cura le varie parti e sincerarsi che non vi sia presenza di sporco o macchie di ruggine.
  • Usando un pennellino intingerlo in olio buono per armi, poi togliere l'eccesso di olio dal pennellino con uno straccio.
  • Passare ora il pennellino nelle parti di movimento, gruppo percussore, otturatore o bascula, estrattore, organo di scatto e le varie molle e pernetti.
  • Con uno scovolo morbido e pulito appena inumidito d'olio passarlo nella canna; se notiamo la canna troppo oliata ripassare uno straccio asciutto.
    In mancanza dello scovolo, infilare nell'asola della bacchetta di pulizia uno straccio)
  • Rimontare l'arma, sempre con i guanti.
  • Passare al calcio o alle guancette della pistola se queste sono in legno.
  • Dopo aver ripulito bene il calcio o le guancette con uno straccio appena umido lasciar asciugare bene, poi con uno straccio asciutto passare la cera e lasciarla asciugare per almeno mezz'ora (la cera migliore è la Carnauba solida).
  • Trascorsa la mezz'ora passare una pezza di lana sul calcio o le guancette strofinando con delicatezza fino a che il legno risulta lucido.
  • Procedere quindi alla lubrificazione esterna dell'arma: con uno straccio leggermente imbevuto d'olio per armi passare bene tutta l'arma badando di non toccarla con le mani nude, poi togliere l'eccesso di olio con straccio pulito.
  • Se l'arma è dotata di caricatore lo stesso va smontato e ripulito sia all'esterno che all'interno, compresi la molla e l'elevatore, poi va lubrificato con moltissima moderazione e rimontato.
    NON bisogna assolutamente inserire cartucce nel caricatore e se possibile va conservato senza introdurlo nell'arma e senza avvolgerlo in stracci.

Terminate tutte queste operazioni l'arma è pronta per essere conservata; vediamo dove:
  • NON mettere MAI armi in foderi o fondine; non avvolgerle in stracci o plastica, perché è il miglior modo per farle arrugginire; il cuoio o la cordura ritengono l'umidità.
  • L'armadio della biancheria non è idoneo perché gli indumenti assorbono e ritrasmettono umidità.
  • Se si dispone di un armadio blindato è la miglior cosa, rimarranno all'asciutto e al sicuro.
  • Ricordare sempre che il cambiamento repentino dal caldo al freddo crea condensa e pertanto umidità.
    Per questo motivo non bisogna otturare assolutamente le canne dei fucili e delle pistole con stracci o tappi; se l'aria può passare nelle canne evita la condensa.
  • L'otturatore delle carabine se si può separare dall'arma è meglio toglierlo e conservarlo a parte.

Credo di non aver dimenticato nulla, sono cosciente della lunga procedura, ma per le armi oltre al costo si può anche avere un'affezione particolare e allora perché rovinarle per imperizia?





Nel Mirino non aderisce a campagne pubblicitarie e non ha alcun interesse a far comparire sul tuo browser banner pubblicitari e pop-up automatici; se ne vedi, sappi che non è per nostra volontà.
Blocca la pubblicità sul tuo browser
Non sai come eliminare qualsiasi pubblicità automatica dal tuo browser? Scoprilo cliccando sul lucchetto.




                                                                                                      Sito aggiornato a