OBBLIGO DELLA PRESENTAZIONE
DEL CERTIFICATO MEDICO
PER L'ACQUISTO E LA DETENZIONE DI ARMI


Deve presentare questo certificato solamente chi, prima dei sei anni antecedenti l'entrata in vigore del decreto (e quindi 6 anni prima del 5 novembre 2007), NON aveva presentato questo certificato per l'ottenimento del Porto d'Armi o del Nullaosta.
Questo certificato è da presentare UNA TANTUM; chi l'ha già presentato e non intende più rinnovare in seguito il Porto d'Armi, o richiedere il Nullaosta, non lo dovrà più ripresentare.
Chi invece vuole fare la richiesta o il rinnovo del Porto d'Armi di qualsiasi tipo o del Nullaosta per l'acquisto di armi questo documento fa parte di quelli necessari da inserire nella domanda; per chi rinnova il Porto d'Armi è ovvio che alla scadenza dei 6 anni deva per forza anche presentare tale documento.

Consultate a riguardo la pagina estrapolata dal sito Ufficiale della Polizia di Stato.



Cosa fare per avere questo documento
Prima di andare all'ATS ex ASL
è necessario recarsi presso il proprio medico di base, chiedendo il rilascio del Certificato Anamnestico che attesti che il richiedente non sia affetto da malattie mentali oppure da patologie che ne diminuiscano, anche temporaneamente, la capacità di intendere e di volere ovvero non risulti assumere, anche occasionalmente, sostanze stupefacenti e psicotrope o essere dedito all'abuso di bevande alcoliche (questo certificato ha la validità di 3 mesi).
Ricordarsi di munirsi di una marca da bollo da euro 16,00 che verrà poi applicata sul Certificato rilasciato dall'ATS ex ASL, (questo certificato ha la validità di 6 mesi).
Se si portano occhiali o lenti a contatto è necessario fornirsi del foglio del negozio dell'ottico dove si acquistano gli occhiali, nel quale sono specificate le diottrie correttive degli occhiali; senza questo foglio il medico dell'ATS ex ASL non può procedere a stilare il certificato.

Scaricare qui il modulo per il medico di base

ATTENZIONE:
Prima di andare all'A.S.L. per non avere discussioni sulle diottrie necessarie per la richiesta dei vari tipi di Porto d'Armi o Nullaosta; CLICCA QUI e scarica e stampa cosa dice la legge in merito e portalo con te quando vai alla visita.

Trovate QUI tutti di documenti necessari per la Richiesta, il Rinnovo dei vari tipi di Porto d'Armi o del Nullaosta.




PECHE' QUESTO PROVVEDIMENTO?:

Lo stabilisce l'articolo 6 comma 2 lettera A con le modifiche del Decreto Legislativo n. 121 del 29 settembre 2013, entrato in vigore il 5 novembre 2013, che ha introdotto diverse novità in tema di controlli per l'acquisizione, la detenzione e l'importazione di armi bianche, da fuoco o ad aria compressa e gas CO2.

Oltre a quelli che avevano ottenuto il Porto d'Armi prima del 2001 e non era stato loro richiesto il Certificato medico dell'ATS ex ASL; questo provvedimento riguarda anche chi aveva acquistato prima del 2001 carabine ad aria compressa e non siano in possesso del documento che comprova una potenza alla volata di tali armi inferiore o pari a 7,5 Joules rilasciato dal Banco di Prova di Gardone Valtrompia (cioè quelle carabine ad aria compressa ora passate come armi di libera vendita).

Anche i possessori di carabine flobert calibro 9, carabine flobert calibro 6 e i revolver flobert calibro 6, per l'acquisto delle quali fino al 2001 non era richiesto il Certificato medico dell'A.S.L.
Tali armi fabbricate prima della pubblicazione del Catalogo Nazionale delle Armi potevano essere acquistate con semplice denuncia ai Carabinieri senza la presentazione del Certificato medico e senza Porto d'Armi, ma con la semplice denuncia; poi tali armi sono state catalogate come armi comuni, da caccia o sportive, per l'acquisto delle quali ora invece è richiesto il Porto d'Armi o il Nullaosta, pertanto con le nuove disposizioni verrà ora richiesto il Certificato medico rilasciato dall'ATS ex ASL.
I possessori di tali armi acquistate quando questo documento non era richiesto, dopo aver ottenuto e consegnato il Certificato medico rilasciato dall'ATS ex ASL direttamente alla Questura o alla Stazione dei Carabinieri, possono continuare a detenerle.

Le armi ad aria compressa o a gas CO2 depotenziate (non superiori a 7,5 Joules di potenza o le repliche di armi ad avancarica a un colpo solo sono considerate di libera vendita, pertanto per questa tipologia di armi non occorre la presentazione di tale Certificato.

I possessori di armi DEVONO sempre tenersi aggiornati se non vogliono incappare in sorprese sgradevoli, e conservare diligentemente tutti i documenti riguardanti le armi in possesso, quelle cedute o vendute, quelle ereditate e quelle mandate alla distruzione.



Consulta il testo del Regio Decreto del 18 giugno 1931; prima che avvenisse la modifica attuale è evidenziata in giallo all'Articolo 35.

Consulta il testo della Gazzetta Ufficiale; dopo le modifiche apportate; la parte relativa a queste norme è evidenziata in giallo.






Nel Mirino non aderisce a campagne pubblicitarie e non ha alcun interesse a far comparire sul tuo browser banner pubblicitari e pop-up automatici; se ne vedi, sappi che non è per nostra volontà.
Blocca la pubblicità sul tuo browser
Non sai come eliminare qualsiasi pubblicità automatica dal tuo browser? Scoprilo cliccando sul lucchetto.




PAGINE UTILI IN QUESTO SITO

Cosa è il Porto d'Armi

Tipologie di Porto d'Armi

Abilitazione all'Uso delle Armi

Cause del diniego del Porto d'Armi

                                                                                                      Sito aggiornato a