MINIERE DI BROSSO
Complesso Minerario Salvere


Il Complesso Minerario detto delle Salvere è il più basso e si snoda con parecchi chilometri di gallerie, che si dirigono in svariate direzioni per seguire i giacimenti di minerale.
La coltivazione di questo complesso è stata eseguita prevalentemente in orizzontale; in seguito con la costruzione delle gallerie a ribasso, il complesso si è esteso in profondità dove vi era un grande giacimento di pirite.
La tortuosità delle gallerie denuncia una ricerca sistematica tipica nei plutoni, ovvero dove il minerale si è arrestato nella sua risalita per pressione vulcanica.
A contatto tra lo sterile e il minerale si sono formati geodi contenenti un'infinità di specie di minerali.
Si sviluppa ad ovest in diversi rialzi e in modo quasi rettilineo; questi rialzi sono serviti tutti da carreggio con binari in ferro e ad ogni rialzo corrisponde una tramoggia per lo scarico del materiale nel ribasso successivo, in modo da non creare discese pericolose per i carrelli.

Nella parte a nord si estende con altri grandi saloni e un pozzo di sondaggio a rialzo.
Nella parte iniziale del complesso vi sono diverse coltivazioni con grandi vuoti nei quali si è accumulata tanta acqua da formare un bellissimo lago profondo all'incirca quattro metri e molto ampio.

Seguendo un'altra galleria molto stretta si giunge ad affacciarsi nel grande vuoto a ribasso Tamietto-Volagera, denominato anche "ribasso Canaletto", ricco di pirite e calciti.
Vi era anche una "lente" non indifferente di magnetite, proprio a contatto con le calciti.

Per comodità il complesso Salvere si può dividere grossomodo in cinque sezioni principali, a diversa profondità.
  • La prima è ricca in prevalenza di Calcite massiva e Magnetite, alcune volte in bei cristalli.
    Verso il fondo del complesso vi è una piccola vena di Marcasite e Pirite.

  • La zona sottostante presenta minerali come Pirite, Pirofillite, Canavesite e la famosa Ludwigite.

  • Scendendo ancora si incontra una terza zona; è (anzi, era...) una delle più ricche, con Cromstedtite, Bismutinite, piccoli Quarzi, Cerussite, Magnetite, molte varietà di Siderite, Goethite e vari tipi di cristalli di Calcite.

  • Discendendo un grande piano inclinato, si giunge alla quarta zona, dove si possono trovare bei cristalli di Pirrotina, Marcasite, Cerussite; si possono trovare anche Cummingtonite, Cabasite e inoltre vari tipi di Calcite e Aragonite.

  • La quinta zona è la più profonda e presenta dei bellissimi cristalli di Pirite cubica, Idromagnesite e Calcite a testa di chiodo; molto interessanti le stalattiti di Limonite, non sempre raggiungibili perché si trovano in un tunnel allagato che dà verso l'uscita più bassa di tutto il complesso minerario. Scendendo infine all'ultimo livello verso il basso si trovano bellissimi cristalli di Pirite cubica e altri stupendi minerali in micro cristalli, pienamente apprezzabili solo tramite l'utilizzo del microscopio.









Nel Mirino non aderisce a campagne pubblicitarie e non ha alcun interesse a far comparire sul tuo browser banner pubblicitari e pop-up automatici; se ne vedi, sappi che non è per nostra volontà.
Blocca la pubblicità sul tuo browser
Non sai come eliminare qualsiasi pubblicità automatica dal tuo browser? Scoprilo cliccando sul lucchetto.




                                                                                                      Sito aggiornato a